Festival della Persona 2011 - Comunicati Stampa

Festival della Persona

 

Il ministro Sacconi ad Arezzo “Disoccupazione contenuta grazie agli ammortizzatori”

 

“La sussidiarietà è lo strumento fondamentale per affrontare l’epoca del dopo-debito”.

Lo ha dichiarato il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Maurizio Sacconi intervenuto ieri in apertura dei lavori del Festival della Persona organizzato da Confartigianato ad Arezzo dal 22 al 24 settembre.

Il Ministro Sacconi ha richiamato la necessità di ripensare il sistema di welfare all’insegna del “meno Stato, più società” per costruire un modello sostenibile dal punto di vista finanziario, adeguato alle esigenze dei cittadini e alla necessità di crescita economica, più efficace in termini di inclusione sociale.

Il Ministro ha poi apprezzato il progetto “Tutela artigiani” che Confartigianato presenterà sabato mattina al Convegno di chiusura del Festival. “Un progetto – ha spiegato il Presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini – che si ispira proprio alla sussidiarietà e fornisce ai piccoli imprenditori e alle loro famiglie risposte su misura per le esigenze in campo previdenziale e sanitario”.

II Ministro Sacconi ha poi ricordato che la delega al Governo per la riforma fiscale e assistenziale ridisegna il sistema di agevolazioni orientandoli verso pochi obiettivi e a sostegno di forme sussidiarie di protezione della famiglia e del lavoro. “E’ lo stesso spirito – ha detto il Ministro - che caratterizza le novità nel modello di contrattazione aziendale e che dovrà caratterizzare anche le politiche della formazione, dell’educazione dei nostri figli, dell’occupabilità e dell’investimento nelle competenze delle persone”.

Secondo Sacconi “il nostro capitalismo deve mantenere le radici familiari che ne hanno garantito lo sviluppo ed il successo sui mercati internazionali e che lo hanno in parte protetto dalla tempesta che ha sconvolto le economie di tutto il mondo”. “Dovete – ha raccomandato agli imprenditori di Confartigianato riuniti nella Sala dei Grandi – continuare a custodire i valori della grande tradizione produttiva italiana di cui l’artigianato è protagonista. Il modello a rete di Confartigianato rappresenta un patrimonio importante per contribuire a garantire la coesione sociale del Paese”.