Festival della Persona 2012 - Comunicati Stampa

Festival della Persona

 

DICHIARAZIONE PRESIDENTE CONFARTIGIANATO GIORGIO GUERRINI
(16 luglio 2012)

Anche per questa quarta edizione, Confartigianato ha confermato la scelta di Arezzo quale sede del Festival della Persona.
E’ una sorta di riconoscimento a un territorio, a una realtà che per storia, tradizione e cultura ha dato e sa dare valore non tanto all’individuo, come singola unità della società, ma alla persona, intesa come generatore di relazioni e come protagonista attivo della vita della comunità.
Il tema scelto quest’anno è di grande attualità. Nel momento in cui si sta ripensando, per vincolo di spesa, il ruolo del welfare, intendiamo chiederci se il welfare non possa, invece che essere pensato e vissuto come un costo, diventare un’opportunità, una risorsa preziosa per la crescita di quella comunità, fatta di persone e non di individui, in cui profondamente crediamo.

DICHIARAZIONE DI SANDRO CORTI, COORDINATORE NAZIONALE DI CONFARTIGIANATO PERSONE
(16 luglio 2012)

Il tema che sarà quest’anno al centro del nostro appuntamento con il Festival della Persona è il “welfare che verrà”; vogliamo scommettere sulla possibilità di costruire un welfare che diventi motore dello sviluppo della comunità.
Come Confartigianato vogliamo dare un significativo contributo per la realizzazione, accanto ad altri soggetti, di un welfare sussidiario e comunitario,  trovando una terza via che vada oltre l’alternativa pubblico-privato.
Ad Arezzo si riuniranno interlocutori appartenenti a mondi diversi per avviare una riflessione da più punti di vista: saranno presenti, tra gli altri, il demografo Massimo Livi Bacci e il sociologo Mauro Magatti, interlocutori sociali, tra i quali alcuni dei protagonisti di esperienze di nuovo welfare come Johnny Dotti, presidente di Welfare Italia, nonché un importante rappresentante del Governo.  
Sono anche in programma momenti di incontro con la città, con testimonianze e interventi  che aiutino a generare, in questo momento difficile, speranza e fiducia. Ce n’è tanto bisogno. In questo senso, la nostra è una proposta aperta non solo al mondo di Confartigianato, ma a tutti quelli che credono nel futuro e  vogliono contribuire a costruirlo concretamente.
 


DI SEGUITO I COMUNICATI STAMPA DEL 02-10-2012

Rilevazione di Confartigianato - In Italia salute sempre più costosa: dal 2007 rincari del 14,1% per servizi e prodotti sanitari. In UE aumenti fermi all'8,4%. In 10 anni spesa pubblica sanitari aumentata del 64,1% - Leggi la Nota

 


DI SEGUITO I COMUNICATI STAMPA IN OCCASIONE DELL'INCONTRO DEL 25-09-2012

 


FESTIVAL DELLA PERSONA:
“WELFARE - UN COSTO O UNA LEVA PER LO SVILUPPO DELA COMUNITÀ?”

Le trasformazioni del Welfare al centro della tre giorni organizzata ad Arezzo da Confartigianato

Torna con la quarta edizione il Festival della Persona organizzato da Confartigianato, ad Arezzo dal 27 al 29 settembre.

Confermata la formula che prevede un ricco calendario di incontri con i protagonisti dello scenario socio-economico, nazionale e non solo, intorno a un tema comune. Quest’anno al centro del dibattito sarà il tema “Welfare – un costo o una leva per lo sviluppo della comunità?”

Tra gli ospiti più attesi, il Ministro dello Sviluppo Corrado Passera, che incontrerà i protagonisti del Festival della Persona venerdì 28 settembre alle 17, presso la tensostruttura “il Prato di Arezzo”, e Phillip Blond, fondatore di ResPublica e ispiratore delle politiche della Big Society, che allargherà gli orizzonti del dibattito ad una dimensione europea.
La sua presenza è prevista nello stesso luogo nella mattinata di sabato 29, nell’ambito di un incontro che metterà a confronto rappresentanti di mondi diversi. Insieme a Blond sono attesi Franca Maino, direttore  del progetto “Percorsi di secondo Welfare“presso l’ Università degli studi di Milano, il Presidente di “Fondazione Cariplo” Giuseppe Guzzetti, Andrea Olivero, portavoce del Forum Terzo Settore e Johnny Dotti, Presidente di Welfare Italia.

 “Quello intorno al futuro del welfare è un dibattito quanto mai attuale e strategico per il nostro paese – commenta il Presidente Nazionale di Confartigianato Giorgio Guerrini . Noi vogliamo trasformare la crisi del modello di Welfare State in una opportunità; oggi non bisogna temere il cambiamento, ma promuoverlo.  La sfida dei prossimi anni sarà quella di costruire un welfare più comunitario e sussidiario, trovare nuove soluzioni che vedano un maggior  protagonismo e responsabilità delle forze sociali, dei corpi intermedi  e delle persone.”

“É questa la sfida che vogliamo raccogliere -  conclude Giorgio Guerrini – e che intendiamo proporre anche attraverso gli incontri in programma in questi tre giorni, per dimostrare che esiste una via che coniuga, nel rispetto di tutti, sviluppo economico e sviluppo della comunità”.

Il Festival della Persona sarà inaugurato giovedì 27 settembre alle 15 da Giorgio Guerrini, alla presenza delle Autorità locali.
Alle 16 è in programma il primo incontro, che indaga il contesto di riferimento per proporre una riflessione su nuove possibilità di sviluppo. Interverranno Massimo Livi Bacci, Docente di Demografia presso l’Università degli Studi di Firenze, Adriana Luciano, Direttore del Dipartimento Scienze Sociali presso l’Università degli studi di Torino, Mauro Magatti, Preside della Facoltà di Sociologia, all’Università Cattolica di Milano e Andrea Simoncini, Docente di Diritto Costituzionale presso l’Università degli Studi di Firenze.

In serata, alle ore 21, sono previsti due interessanti appuntamenti, con Bruno Pizzul  presso  la sala Bastioni si S.Spirito e  con Paolo Massobrio, in Provincia nella sala dei Grandi. Al centro del racconto, ancora le persone, nel mondo del calcio e in quello della cucina.

Venerdì si parlerà di idee, esperienze e sfide per un nuovo welfare sussidiario: in mattinata verranno proposte esperienze di welfare nelle piccole imprese, di micro welfare, di mutualismo nel credito e di welfare municipale, presentate dai loro protagonisti: Carlo Dell’Aringa - Docente di Economia politica, Università Cattolica di Milano; Giorgio Merletti - Vicepresidente Vicario Confartigianato Imprese con delega politiche sindacali;Gigi Petteni - Responsabile Welfare Cisl Nazionale; Stefano Arduini - Giornalista di “VITA”; Andrea Bianchi - Presidente Comitato Esecutivi “Federfidi”; Lorenzo Guerini - Delegato Anci politiche Welfare; Virginio Brivio - Sindaco di Lecco.

La sera sarà animata da uno spettacolo musicale per le vie del centro storico di Arezzo, condotto dalla street band toscana “Fantomatik Orchestra”.

Il Festival della Persona proseguirà nella mattinata di sabato, con l’incontro sul tema “Per un welfare leva dello sviluppo” e le conclusioni del Segretario Generale di Confartigianato Cesare Fumagalli.
 


 

In occasione del Festival della persona 2012, l’ufficio studi di Confartigianato imprese ha elaborato un rapporto su

“LA CRISI DELLO STATO SOCIALE VERSO UN WEL-FAULT?”
Un welfare vecchio costoso e poco efficiente

Si articola in 3 ampi capitoli ricchi di dati, un primo capitolo su “Demografia e crescita”, un secondo dal titolo “La crisi del welfare familiare” e un terzo su “Crisi del debito sovrano e spesa per il welfare”
Il rapporto verrà distribuito giovedì 27 all’apertura del Festival. Si anticipa un paragrafo riguardante il peso crescente delle collaborazioni esterne (colf e soprattutto badanti) in  appoggio alla vita familiare.

 


Presentazione e incontro con Paolo Massobrio
“Cucina, territorio e persone”

giovedì 27 settembre h 21
Sede Provincia di Arezzo - Sala dei Grandi
Piazza Libertà - Arezzo

Il cibo, da semplice elemento necessario per la sopravvivenza, ha acquisito nei secoli forti connotazioni sociali e culturali.
La cucina è oggi testimonianza di esperienze vissute, attraverso cui leggere la storia delle persone, oltre che espressione viva della geografia di un luogo, dei suoi sapori e delle sue tradizioni.
I giornalisti e critici culinari Paolo Massobrio e Marco Gatti, autori del Golosario, in occasione del “Festival della Persona” accompagneranno i presenti in un avventuroso viaggio alla scoperta dei fortissimi legami che uniscono cucina, territorio e persone, indagandone implicazioni e connotazioni valoriali.
Massobrio e Gatti daranno voce ad alcuni dei protagonisti dell’artigianato del gusto dell’aretino, nella convinzione che il gusto nel suo senso più alto sia una via privilegiata di accesso alla bellezza, attraverso un mix unico di cucina, produzioni, persone e territori.
Saranno con loro: Giovan Battista Donati, titolare del frantoio Donati di Santa Firmina, Roberto Pardini, Direttore del Consorzio promozione e tutela del pane toscano, Simone Fracassi, titolare dell'omonima macelleria in Rassina, Fabio Bardelli, presidente dei migliori pasticceri del territorio che saranno presenti con la formidabile torta di Piero, e ampia rappresentanza dei produttori di vino della Strada del Vino Terre di Arezzo.
L’ incontro si articolerà in un momento di riflessione sul percorso svolto da questi protagonisti dell’economia del territorio, autori di salumi, oli, dolci, vini, unici, e che si concluderà con la degustazione guidata delle eccellenze di loro produzione.
Paolo Massobrio (Abazia di Masio - AL, 1962) si occupa da oltre vent’anni di economia agricola ed enogastronomica. Ha studiato Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano, e si è laureato con una tesi in Statistica Economica dedicata al mondo del vino in Italia. Collabora ai quotidiani “La Stampa” e “Avvenire”, al settimanale “VITA”, al mensile “Terre del Vino” e al sito www.ilsussidiario.net, con “L'Assaggio di Paolo Massobrio” e a www.clubpapillon.it. In passato ha scritto per “Il Giornale”, “Il Giorno”, “Il Sabato”, “Epoca”, “l'Espresso” (ereditando la nota rubrica di vini di Luigi Veronelli), “Il Tempo” e “A Tavola”. E' Direttore responsabile di “Papillon e de “La Circolare”. Per la “Guida ai Ristoranti d'Italia” de “L'Espresso” è stato per cinque edizioni il vice del curatore Edoardo Raspelli. Con Raspelli e Gabriella Carlucci ha partecipato per due anni alla trasmissione “Melaverde” in onda la Domenica su Rete 4, curando la rubrica sui vini. Ha collaborato nel 2003 con la trasmissione "Linea Verde al Mercato" di Alessandro Di Pietro e nel 2004 alla rubrica "Gusto" del TG5, e dal 2005 a Linea Verde. Nel 2006 il Presidente della Repubblica e la Regione Valle d'Aosta gli hanno conferito al Quirinale il Premio Saint Vincent di giornalismo.
 


Festival della Persona 2012
Mostra fotografica
“Famiglie Insieme”

dal 25 settembre al 7 ottobre
Piazza San Jacopo e Piazza Risorgimento
Arezzo

In un mondo sempre più globalizzato, la famiglia resta un valore forte, cellula sociale e punto di riferimento dell’individuo.
“Famiglie Insieme” vuole raccontare, attraverso sedici scatti, i nuovi volti della famiglia italiana oggi: multietnica, mononucleare, allargata, senza o con molti figli, giovane o anziana, con legami di sangue o legami affettivi, ma comunque sorridente e con lo sguardo rivolto al futuro.
La mostra è organizzata da Confartigianato Persone, con il sostegno di Anap Toscana e in collaborazione con il magazine Vita, e realizzata grazie al contributo della rete di fotografi volontari Shoot4change e di altri fotografi che in questi anni hanno lavorato insieme a VITA.
Sarà visitabile dal 25 settembre fino al 7 ottobre nel centro di Arezzo, in Piazza San Jacopo e Piazza Risorgimento.
 


 

Festival della Persona 2012

 

Presentazione e incontro con Bruno Pizzul
“Persone nel mondo del calcio”

giovedì 27 settembre h 21
Sala Bastioni di S. Spirito
Arezzo

Il calcio, in Italia, rappresenta due mondi. C’è il calcio-spettacolo, giocato da poche migliaia di professionisti e seguito da milioni di fan, al centro dell’attenzione dei media e percepito come un mondo scintillante ma anche, spesso, eticamente discutibile.
Poi c’è il calcio giocato nei campetti comunali, negli oratori e nelle scuole, quello fatto ogni giorno da moltissimi tesserati e praticanti, che difficilmente arriva agli onori delle cronache, ma che accompagna la crescita di tanti bambini, ragazzi e giovani.
Entrambi sono mondi fatti da persone, e fortunatamente, nonostante i luoghi comuni, sono ancora molti gli sportivi famosi che possono essere proposti quali esempi positivi.
Bruno Pizzul racconterà queste due realtà attraverso la storia delle persone che ha incontrato nella sua lunga carriera, prima come calciatore professionista e poi come giornalista sportivo. Parlerà del rischio che un sistema malato possa pregiudicare una interpretazione positiva di un calcio, anche professionistico, fatto di persone e per le persone, aprendo un interessante dibattito su questo tema.

La serata sarà aperta da un ospite di eccezione Don Paolo de Grandi Capitano della nazionale sacerdoti e parroco di Campoluci ArezzoBruno Pizzul (Udine, 1938) è un giornalista sportivo radio-televisivo. Ha giocato come calciatore professionista nel Catania, nell’Udinese e nella Cremonese tra gli Anni ’50 e gli Anni ’60. E’ stato telecronista per la Rai degli incontri della Nazionale italiana di calcio dal 1986 al 2002. Laureatosi in Giurisprudenza, fu assunto in Rai nel 1968, il 9 Aprile del 1970 commentò la sua prima partita (Juventus-Bologna, Coppa Italia). La prima vittoria di una squadra italiana in una finale di Coppa europea da lui annunciata in diretta ai telespettatori, fu invece quella del Milan in Coppa delle Coppe, ai danni del Leeds United a Salonicco nel1973. Per la TV di Stato ha raccontato le principali partite di club nelle competizioni europee e nazionali, ed è stato inoltre conduttore del “La Domenica Sportiva” nella versione ‘estiva’ del 1975 e nella stagione 1993/94. A partire dal Campionato del Mondo del 1986, in Messico, subentrò definitivamente a Nando Martellini, suo grande amico e maestro, nell’incarico di telecronista delle partite della Nazionale italiana. Pizzul mantenne tale ruolo fino al 20 Agosto 2002, dopo aver raccontato televisivamente la Nazionale in 5 Campionati Mondiali, 4 Campionati Europei di Calcio, tutte le partite di qualificazione ai Mondiali e agli Europei.
Storica la parola con cui, dopo tutte le dissertazioni pre-gara, allertava l’attenzione dei telespettatori dopo il calcio d’inizio: “Partìti”.