Festival della Persona 2014 - I Relatori

I PROTAGONISTI

(in ordine di intervento)

 

Michele Mezza (Nola [Na], 1953)
Giornalista RAI, Docente di Teoria e Tecnica dei nuovi media presso l’Università di Perugia, titolare del Corso di Tecnologie Multimediali presso l'Università “La Sapienza” di Roma. Laureatosi in Giurisprudenza all’Università Statale di Milano, ha successivamente frequentato la Scuola Superiore di Economia Politica diretta da Claudio Napoleoni. Nel 1997 elabora e realizza il progetto per la creazione di “Rainews24”, il primo canale televisivo digitale all-news della Televisione italiana, del quale è successivamente nominato Vice-Direttore vicario con la responsabilità dei contenuti e del monitoraggio dei sistemi di collegamento satellitari e via cavo. E’ Direttore della Summer School di Filosofia della Rete di Castelsardo.
Dirige la comunità web “mediasenzamediatori.org” (la cui denominazione deriva dal titolo di un suo libro omonimo del 2002), attraverso cui sostiene l’urgenza per il Paese di costruire nuove figure professionali e alfabeti produttivi centrati sull’economia della conoscenza,
che è più relazione che creazione individuale. Collabora con diverse riviste e testate ed è autore di varie opere e pubblicazioni in materia di sviluppo socio-culturale connesso all’evoluzione della scienza e della tecnica.


Chiara Giaccardi (Forlì, 1959)
Professore ordinario di Sociologia dei Processi Culturali, insegna Sociologia e Antropologia dei Media presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Milano, dove coordina anche il Dottorato in Culture della Comunicazione. E’ madre di sei figli (di cui uno adottivo). Laureatasi con lode in Filosofia nel 1984 presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi su McLuhan, nello stesso Ateneo ha poi conseguito un Master in Semiotica della Comunicazione. Nel 1991 è Ph.D. in Social Sciences presso la
University of Kent (UK). Gli interessi di ricerca comprendono la comunicazione interculturale e le trasformazioni culturali e sociali legate ai processi di globalizzazione. E’ nei Comitati di Redazione delle riviste “Comunicazioni Sociali” e “Studi di Sociologia”. Tra i volumi pubblicati: L’io globale (con M. Magatti, 2003), Abitanti della rete - Giovani, relazioni e affetti nell'epoca digitale (2010), Generativi di tutto il mondo unitevi - Manifesto per la società dei liberi (con M. Magatti, 2013). E’ tra i fondatori e fa parte del Comitato Scientifico di “Genius Loci - L’Archivio della Generatività Italiana”, uno spazio di riflessione sociale, culturale e istituzionale.


Giuseppe Frangi (Milano, 1955)
E’ Direttore Responsabile del Magazine “VITA”, online quotidiano e mensile cartaceo, interamente dedicato al mondo del volontariato ed ai temi più scottanti della società civile.
La rivista fu fondata nel 1994 da Riccardo Bonacina, storico conduttore TV del Programma “Il coraggio di vivere” (1991, in onda su Rai2). E’ diventato giornalista nel 1983, dopo gli studi in Storia dell’Arte. La sua carriera nel giornalismo è iniziata lavorando alla Redazione del settimanale “Il Sabato” (pubblicato dal 1978 al 1993), che poi ha diretto tra il 1985 e il 1989. Successivamente è stato Caporedattore centrale al quotidiano “L’Informazione” (1995) e Caporedattore a “La Stampa” (Redazione milanese), dove con Paolo Pietroni ha partecipato al varo del Magazine “Lo Specchio” (1996-1997). E’ stato Condirettore del mensile “Class” (1998-2001).
Nel 1998 ha fondato l’Associazione “Giovanni Testori” di cui è Presidente, nata per tutelare e valorizzare il Fondo Testori. Dal 2001 è entrato in “VITA”. Si è occupato anche di divulgazione artistica, pubblicando libri e curando collane di guide specializzate per i Musei italiani e per la fruizione di altri beni comuni di rilevante valore per la storia, l’immagine e il progresso del Paese.


Andrea Rapaccini (Como,1962)
Presidente di “Make a Change”, primo movimento italiano per la promozione del business sociale, associazione non riconosciuta senza finalità di lucro il cui obiettivo è quello di promuovere un cambiamento culturale che metta il capitale e il profitto al servizio del benessere sociale.
Consulente dal 1990, è esperto di organizzazione aziendale e change management, di rafforzamento dei sistemi di controllo direzionale e di marketing strategico. Ha diretto progetti complessi per utilities e grandi gruppi privati, lavorando soprattutto nei settori
energia, assicurazioni e beni di largo consumo. Laureatosi in Economia e Commercio all’Università “L. Bocconi” di Milano, entra in Unilever, inizia nel Marketing dei prodotti di cosmesi e nel 1988 è nella Direzione Marketing dei Supermercati GS, Gruppo SME. Nel 1990 entra in McKinsey e nel 1993 è tra i 19 fondatori di Value Partners. Dal 2000 è partner in MBS Consulting.


Johnny Dotti (Bergamo, 1963)
Laureato in Pedagogia all’Università di Verona, da sempre impegnato nei campi dell’educational, del sociale e del volontariato. E’ stato Presidente e Amministratore Delegato di “WIS” - Welfare Italia Servizi S.r.l., Società dedicata allo sviluppo di servizi per le famiglie. Presidente dal 2002 al 2008 del Gruppo cooperativo “CGM”, Consorzio nazionale della Cooperazione Sociale Gino Mattarelli, nato nel 1987 e che costituisce la più grande rete italiana di imprese sociali. Consigliere di “VITA Giving Europe” onlus, Componente del Comitato di Solidarietà e Sviluppo di Banca Prossima, Componente Comitato Territoriale di Brescia di Banca Unicredit, Consigliere del Credito Bergamasco - Gruppo bancario Banco Popolare. E’ Docente del Corso Laboratorio di Analisi e Gestione di Fenomeni Sociali e Complessi presso la Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Milano. E’ stato Docente presso varie Università italiane in Master dedicati all’Economia Civile, all’Impresa Sociale e al No Profit. Ha diretto diverse decine di Progetti tra il 1991 ed il 2010 in campo educativo, dei servizi di Welfare, dell’Impresa Sociale, dello sviluppo delle comunità locali.


Franca Maino (Vimercate [Mi], 1969)
Docente di Sistemi Politici e Amministrativi e Politiche Sociali e del Lavoro presso l’Università Statale di Milano. Si occupa di Welfare State, di politica sociale e di sanità, in Italia e in prospettiva comparata. Dirige il Progetto “Percorsi di secondo Welfare”, un laboratorio
di ricerca nato nel 2011 per studiare dinamiche ed esperienze capaci di coniugare il costante ridimensionamento della spesa pubblica con la necessità di tutelare i nuovi rischi sociali, in forte aumento, coinvolgendo attori privati, Terzo Settore e associazionismo in
genere. Dal Dicembre 2002 è Ricercatrice in Scienza Politica presso il Dipartimento di Studi del Lavoro dell’Università degli Studi di Milano. Dall'A.A. 2003-2004 tiene il corso di Sistemi politici ed amministrativi nel Corso di laurea in Organizzazione e Risorse Umane.
Ha lavorato nella Facoltà di Scienze Politiche di Pavia, presso la quale ha svolto numerosi seminari didattici su Sviluppo e prospettive della politica sociale Italiana in prospettiva comparata e su Le trasformazioni della sanità italiana ed europea. Ha svolto attività di
consulenza per la Commissione Interministeriale Ministero del Welfare e Ministero della Salute su "L'assistenza per i non autosufficienti" (Luglio 2002) e per il Ministero della Salute. E' membro del Comitato di Redazione della “Rivista Italiana di Politiche Pubbliche”
e de “Il Mulino”, nonché membro dell’Academic Board del Journal of Social and Social Policy.


Giuseppe Roma (Brindisi, 1949)
Direttore Generale del “Censis” - Centro Studi Investimenti Sociali (fondato a Roma nel 1964). Laureato in Urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Roma "La Sapienza" nel 1974, due anni più tardi ha conseguito il Diploma di specializzazione in
"Pianificazione territoriale applicata alle Aree Metropolitane" presso la Facoltà di Ingegneria. Nel 1975 è entrato a far parte della Fondazione “Censis” in qualità di Consulente Scientifico, e nel 1993, dopo aver diretto numerosissime ricerche, studi di fattibilità e progetti sulle politiche urbane e territoriali, ne è divenuto Direttore Generale. Nel tempo ha ricoperto svariate cariche per Organismi sia associativi sia istituzionali. Dal 1989 è Segretario Generale dell'Associazione per le Città Italiane RUR, dal 1991 è Segretario del "Club delle Città Intermedie", è Consigliere di ANIDE (Associazione Nazionale per l'Informazione e Documentazione Europea). E’ membro effettivo dell'Istituto Nazionale di Urbanistica. E’ stato Coordinatore del Comitato Scientifico per il Giubileo del 2000 del Comune di Roma. Nel 1998 è stato Componente del Comitato Scientifico Autorità di Bacino per il Po. Dal 1995 è membro del Comitato Scientifico della Federtrasporto. Dal 1991 è Docente presso la Scuola di Specializzazione dell'Università “La Sapienza” di Roma. E' Direttore di "Censis - Note e commenti" e Direttore di "RUR Lettera".


Cesare Fumagalli (Oggiono [Lc], 1953)
Segretario Generale di Confartigianato Imprese dal Gennaio 2005. Laureato in Sociologia, sposato e padre di due figli, Cesare Fumagalli ha un’esperienza ultratrentennale all’interno del ‘sistema Confartigianato’. E’ stato Componente dell'Ufficio di Gabinetto del Presidente della Regione Lombardia dal 1977 al 1979. Dal 2005 al 2007 è stato componente del Consiglio di Amministrrazione dell’“IPI” - Istituto per la Promozione Industriale del Ministero delle Attività Produttive. E’ stato Direttore di Confartigianato Lecco per due decenni e successivamente ha svolto l’incarico di Segretario Regionale di Confartigianato Lombardia. Da Maggio 2009 è Consigliere di UniCredit Banca. Sotto la sua direzione Confartigianato è stata fra i principali protagonisti del ripensamento e del riorientamento della rappresentanza e dei servizi delle Organizzazioni di categoria, offrendo fra l’altro un contributo essenziale alla costituzione di “R.ET E. Imprese Italia”, il soggetto di rappresentanza unitaria delle cinque principali organizzazioni datoriali delle micro, piccole e medie imprese e dell’impresa diffusa, costituito nel Maggio 2010. E’ testimonial, relatore ed ospite in Convegni, seminari ed iniziative sui temi del rinnovamento della rappresentanza, del progresso economico e socio-culturale, della crescita dell’imprenditorialità personale, dello
sviluppo delle comunità locali e delle relazioni personali, sociali ed istituzionali.