Festival della Persona 2013 - I Relatori

I PROTAGONISTI

(in ordine di intervento)

Giuseppe Frangi (Milano, 1955)
E’ Direttore Responsabile del Magazine “VITA”, online quotidiano e mensile cartaceo, interamente dedicato al mondo del volontariato ed ai temi più scottanti della società reale. La rivista fu fondata nel 1994 da Riccardo Bonacina, storico conduttore TV del Programma “Il coraggio di vivere” (1991, in onda su Rai2). E’ diventato giornalista nel 1983, dopo gli studi in Storia dell’Arte. La sua carriera nel giornalismo è iniziata lavorando alla Redazione del settimanale “Il Sabato” (pubblicato dal 1978 al 1993), che poi ha diretto tra il 1985 e il 1989. Successivamente è stato Caporedattore centrale al quotidiano “L’Informazione” (1995) e Caporedattore a “La Stampa” (Redazione milanese), dove con Paolo Pietroni ha partecipato al varo del Magazine “Lo Specchio” (1996-1997). E’ stato Condirettore del mensile “Class” (1998-2001). Nel 1998 ha fondato l’Associazione “Giovanni Testori” di cui è Presidente, nata per tutelare e valorizzare il Fondo Testori. Dal 2001 è entrato in “VITA”. Si è occupato anche di divulgazione artistica, pubblicando libri e curando collane di guide specializzate per i Musei italiani e per la fruizione di altri beni comuni di rilevante valore per la storia, l’immagine e il progresso del Paese.


Enzo Rullani (Siena, 1947)
Docente di Economia e Gestione della Conoscenza presso la Venice International University, Presidente di TeDIS Center (Center for Studies on Technologies in Distributed Intelligence Systems) di Venezia. Direttore del T.Lab - Laboratorio del terziario che innova (un Centro di studi sull’economia dell’immateriale e l’innovazione nelle imprese di servizi). Fa parte del Comitato Scientifico di Fondazione “R.ETE. Imprese Italia”, del Comitato Scientifico della Fondazione Nordest, del Comitato Tecnico Scientifico del Centro Studi Don Luigi Cerutti (CSC) di Verona, che sviluppa attività di ricerca sul mondo del credito cooperativo e dell’impresa, e del Comitato Scientifico di “Symbola” - Fondazione per le Qualità Italiane. E’ stato Docente di Strategie d'impresa e di Economia e gestione della conoscenza presso l'Università di Studi Ca' Foscari di Venezia, ed ha insegnato anche nelle Università “Vita-Salute S. Raffaele” e “Bocconi” di Milano, Udine e Verona. E’ stato visiting scholar presso il MIT di Boston. Presidente per diversi anni del Comitato Tecnico-Scientifico della Fondazione CUOA, Business School del Nordest Italiano. Suoi campi di studio l'economia della conoscenza e il suo capitalismo globale, la crisi della modernità, la transizione dal fordismo al postfordismo, il territorio tra dimensione locale e mondializzazione, le reti di impresa, i distretti industriali e le loro evoluzioni, le nuove tecnologie della comunicazione e l'evoluzione del sistema industriale verso la produzione immateriale e il terziario.


Luigino Bruni (Roccafluvione [AP], 1966)
Docente di Economia Politica presso l’Università LUMSA di Roma e presso l’Istituto Universitario
“Sophia” di Loppiano. Adjunt Professor of Ethics and Economics alla Liverpool Hope University.
Si è laureato in Economia ad Ancona nel 1989, successivamente ha conseguito un Dottorato
in Storia delle Dottrine Economiche presso l’Università di Firenze, un Post-Dottorato presso l’Università di Padova e un PhD in Economics presso l’Università di East Anglia, Norwich (UK).
E’ Vice-Direttore del Centro interdisciplinare e interdipartimentale CISEPS - Center for Interdisciplinary
Studies in Economics, Psychology and Social Sciences dell’Università di Milano-Bicocca, e sempre presso questa Università è Vice-Direttore del Centro interuniversitario per l’etica economica e la responsabilità sociale di impresa “EconomEtica”. E’ Coordinatore del Progetto “Economia di Comunione” e membro del Comitato Etico di “Banca Etica”. E’ tra i fondatori di “Genius Loci” - Archivio della generatività italiana, presso l’Istituto “Luigi Sturzo” di Roma. Ha insegnato fino al 2007 Storia dell’Economia all’Università “Bocconi” di Milano. Negli ultimi quindici anni il suo campo di ricerca ha coperto molti ambiti, dalla Microeconomia, all’Etica ed Economia, alla Storia del Pensiero Economico e dalla Metodologia in Economia, alla Socialità e Felicità in Economia. Recentemente i suoi interessi si sono rivolti all’Economia Civile ed alle categorie economiche ad essa collegate quali Reciprocità e Gratuità. Su questi argomenti ha scritto molti libri, e vari di questi sono stati tradotti in altre lingue. Attualmente la ricerca di Luigino Bruni si è focalizzata sul ruolo della motivazione intrinseca nella vita civile e economica.


Marco Zamperini (Milano, 1963)
Diplomato in Statistica presso l’Università Statale di Milano nel 1987, dal 1983 lavora come consulente indipendente nell’ambito di importanti progetti di sviluppo software per grandi industrie italiane. Nel 1990 entra in “Etnoteam” dove si occupa di dirigere la realizzazione di soluzioni rivolte ai mercati della grande industria, della grande distribuzione organizzata, della logistica e degli operatori di telecomunicazioni, che gli consentono di maturare una grande esperienza di management nel campo della realizzazione di sistemi informativi di grandi dimensioni e complessità. La competenza acquisita in ambito tecnologico lo pongono tra il 1997 e il 1999 al centro dello sviluppo e del coordinamento dell’offerta di soluzioni applicative basate sulle tecnologie Internet. Nel 2000 è nominato Chief Technology Officer per la Direzione Generale Telecomunicazioni e Media. Nel 2001, dopo aver contribuito all’apertura della Filiale londinese, è nominato Direttore delle attività di Ricerca e Sviluppo e
Responsabile delle attività di ‘Evangelizzazione Tecnologica’, mentre dal 2005 al 2007 è Direttore del Marketing e della Comunicazione. Attualmente è Chief Innovation Officer di “NTT Data Italia”. Scrive per diverse riviste specializzate e non, è Docente in Masters all’Università IULM e Bicocca di Milano, è testimonial in iniziative di Università italiane e straniere, Relatore in seminari, Convegni e Meeting interessanti tematiche di cultura, socializzazione ed apprendimento tramite gli ambienti della Rete.


Francesco Cancellato (Lodi, 1980)
Laureato nel 2003 in Economia Politica all’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Milano con una tesi sulle esportazioni cinesi e i loro effetti sull’economia italiana. Dal Settembre dello stesso anno, inizia a collaborare con il Consorzio “AAster” di Milano dedicandosi inizialmente alle ricerche legate alla cosiddetta ‘economia creativa’ e ai mutamenti delle forme del competere nei sistemi produttivi locali, allargando poi il proprio raggio d’azione a tutti gli ambiti tematici in cui il Consorzio opera. Parallelamente a tale attività, mantiene un forte legame con la propria realtà territoriale: nel 2005 diventa Presidente del Circolo “Ettore Archinti”, realtà socio-culturale di Lodi. Dal 2006 collabora con i periodici locali “La Tribuna di Lodi” e “Il Corriere Artigiano del Lodigiano” e dal 2013 con il quotidiano online “Linkiesta”.
Nel 2008 è autore del saggio “Le fabbriche della creatività al lavoro” apparso sull’Enciclopedia “Storia della Cultura Italiana” edita da Utet. Dal 2009 inizia lo studio della lingua cinese presso la Fondazione Italia-Cina, che gli apre le porte per uno stage di collaborazione, durante il mese di Agosto del 2010, presso il Padiglione Italiano all’Expo di Shanghai. Nel Febbraio 2011 vince il Concorso Letterario nazionale Subway Letteratura con il racconto Carrozza 11.


Giuseppe Roma (Brindisi, 1949)
Direttore Generale del “Censis” - Centro Studi Investimenti Sociali (fondato a Roma nel 1964). Laureato in Urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Roma "La Sapienza" nel 1974, due anni più tardi ha conseguito il Diploma di specializzazione in "Pianificazione territoriale applicata alle Aree Metropolitane" presso la Facoltà di Ingegneria. Nel 1975 è entrato a far parte della Fondazione “Censis” in qualità di Consulente Scientifico, e nel 1993, dopo aver diretto numerosissime ricerche, studi di fattibilità e progetti sulle politiche urbane e territoriali, ne è divenuto Direttore Generale. Nel tempo ha ricoperto svariate cariche per Organismi sia associativi sia istituzionali. Dal 1989 è Segretario Generale dell'Associazione per le Città Italiane RUR, dal 1991 è Segretario del "Club delle Città Intermedie", è Consigliere di ANIDE (Associazione Nazionale per l'Informazione e  Documentazione Europea). E’ membro effettivo dell'Istituto Nazionale di Urbanistica. Dal 1996 al 2002
è stato Esperto presso la Presidenza del Consiglio all'Ufficio del Programma di Roma Capitale e Grandi eventi. E’ stato Coordinatore del Comitato Scientifico per il Giubileo del 2000 del Comune di Roma. Nel 1998 è stato Componente del Comitato Scientifico Autorità di Bacino per il Po. Dal 1995 è membro del Comitato Scientifico della Federtrasporto. Dal 1991 è Docente presso la Scuola di Specializzazione dell'Università “La Sapienza” di Roma. E' Direttore di "Censis - Note e commenti" e Direttore di "RUR Lettera".


Antonio Golini (Catanzaro, 1937)
Professore ordinario di Demografia e poi successivamente Preside della Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università “La Sapienza” di Roma, Professore Emerito dal 2012. Dal 1991 al 2003 ha insegnato Demografia anche presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università LUISS di Roma, dove negli anni 2010-2011 è poi stato Docente di Sviluppo Sostenibile e Flussi Migratori. Membro della Accademia dei Lincei. Dal Giugno 2013 è Presidente pro-tempore dell’ISTAT. Creatore e Direttore, dal 1980 al 1996, dell'IRP , Istituto di Ricerche sulla Popolazione del C.N.R. Dal 1983 è il Rappresentante ufficiale dell'Italia nella Commissione su Popolazione e Sviluppo delle Nazioni Unite a New York, Commissione di cui è stato sia Vice-Presidente sia (2002-03) Presidente. Dal 1983 al 2000 ha rappresentato l’Italia nel Migration Working Party dell'OCSE a Parigi, Organismo di cui ha ricoperto anche per più volte in diversi anni la carica di Vice-Presidente. Dal 2002 al 2005 è stato Presidente della Commissione per la Garanzia della Informazione Statistica (Co.Gi.S.) istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel Febbraio 1994 è stato insignito, su proposta di Papa Giovanni Paolo II, del titolo di Commendatore dell'Ordine equestre di S. Gregorio Magno a conclusione di una intensa attività scientifica svolta per conto della Pontificia Accademia delle Scienze. Nel 2008
è stato nominato Membro dell'Accademia delle Scienze di Torino. Direttore di “Genus”, Rivista
internazionale di Demografia dal 1994 al 2004, dal 1989 è editorialista de "Il Messaggero" e del
“Il Gazzettino di Venezia”.


Giuseppe Bertagna (Trovaglio d’Iseo [Bs], 1951)
Docente di Filosofia dell’Educazione presso l’Università di Bergamo. Prima Preside di Licei Scientifici e Psicopedagogici, diviene Dirigente della Sovrintendenza Scolastica del Piemonte e della Lombardia dal 1993 al 1995. Dal 1995 è stato Docente di Pedagogia Generale presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna. Dal 2001 al 2010 è Professore Ordinario di Pedagogia Generale presso l’Università di Bergamo nonché Docente a contratto di Pedagogia Generale presso l’Università di Brescia. Ha ancora insegnato Pedagogia Generale alla Scuola Interuniversitaria Lombarda di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (S.I.L.S.I.S.), Sezione di Bergamo e Brescia, dal 2004 fino al 2009. Dal 2006 al 2009 è stato Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Pedagogiche presso l’Università di Bergamo, nonché, dal 2009, Coordinatore della Scuola Internazionale di Dottorato in “Formazione della Persona e Diritto del Mercato del Lavoro”, istituita da Miur, Adapt e Università di Bergamo. E’ stato Direttore Scientifico del “Cisem” - Centro per l’Innovazione Scolastica ed Educativa della Provincia di Milano. Dal Novembre 2009 è Consulente del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale per i problemi della Formazione. Direttore dal 2003 al 2007 del Dipartimento di Scienze della Persona dell’Università di Bergamo. Ha rappresentato il
Governo Italiano nel Board of Education dell’OCSE dal Gennaio 2002 al Dicembre dello stesso
anno.


Johnny Dotti (Bergamo, 1963)
Laureato in Pedagogia all’Università di Verona, da sempre impegnato nei campi dell’educational, del sociale e del volontariato. E’ stato Presidente e Amministratore Delegato di “WIS” - Welfare Italia Servizi S.r.l., Società dedicata allo sviluppo di servizi per le famiglie e Amministratore unico di “Welfare Italia” S.r.l. Impresa Sociale. Presidente dal 2002 al 2008 di CGM , Consorzio nazionale della Cooperazione Sociale Gino Mattarelli, nato nel 1987 e che costituisce la più grande rete italiana di imprese sociali. Dal 2008 al 2010 è stato Presidente della Fondazione “Solidarete”, Fondazione dedita all’internazionalizzazione dell’Impresa Sociale. Consigliere di “VITA Giving Europe” onlus, Componente del Comitato di Solidarietà e Sviluppo di Banca Prossima, Consigliere del Credito Bergamasco - Gruppo bancario Banco Popolare. E’ Docente del Corso Laboratorio di Analisi e Gestione di Fenomeni
Sociali e Complessi presso la Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Milano. E’ stato Docente all’Università degli Studi di Trento nel Master in Impresa Sociale e No Profit, all’Università di Milano-Bicocca nel Master in Economia Civile e Impresa Sociale, all’Università Bocconi di Milano per il Master in No Profit (2004-2006), ed all’Università degli Studi di Catania nel Master sullo Sviluppo Locale (2007). Ha diretto diverse decine di Progetti tra il 1991 ed il 2010 in campo educativo, dei servizi di Welfare, dell’Impresa Sociale, dello sviluppo delle comunità locali.


Alberto Brambilla (Merate [Co], 1950)
Laureato in Scienze Politiche con indirizzo in “Programmazione Economica” presso l’Università Statale di Milano e diplomato al Corso biennale di “Scienze Statistiche” presso l’Università Cattolica di Milano. E’ Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico di “Itinerari Previdenziali”, un Ente che unisce al suo interno un gruppo di professionisti ed esperti che operano nel settore delle politiche sociali e nello studio dei sistemi di welfare pubblici, privati e integrativi o aziendali, analizzando le evoluzioni verso moderne forme di welfare mix nei settori pensionistico, assistenziale, assicurativo e dell'assistenza sanitaria. E’ stato Sottosegretario di Stato al Ministero del Welfare, con delega alla "Previdenza
Sociale", dal Giugno 2001 al Maggio 2005. Per tale incarico ha partecipato all'attività di Governo (coordinamento Riforma delle Pensioni - Legge sulla Previdenza Complementare e relative Norme, Decreti Legislativi e Direttive di attuazione). E’ stato Direttore responsabile "Previdenza e Fondi Pensione" per il Gruppo Bancario INTESA dal 1998 al 2001. Presidente del "Nucleo di Valutazione della Spesa Previdenziale" presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dal Luglio 2008; è stato Presidente della "Commissione per la valutazione degli effetti della legge n.335/95 e successivi provvedimenti" (nota come "Commissione Brambilla") istituita nel 2001 presso il Ministero del Lavoro. Relatore in Convegni e incontri nazionali e internazionali in campo economico, finanziario e previdenziale.


Cesare Fumagalli (Oggiono [Lc], 1953)
Segretario Generale di Confartigianato Imprese dal Gennaio 2005. Laureato in Sociologia, sposato e padre di due figli, Cesare Fumagalli ha un’esperienza ultratrentennale all’interno del ‘sistema Confartigianato’. E’ stato Componente dell'Ufficio di Gabinetto del Presidente della Regione Lombardia dal 1977 al 1979. Presidente del Comitato Tecnico Regionale Lombardo della Cassa per il Credito alle imprese Artigiane dal 2001 al 2004, Fumagalli ha anche ricoperto gli incarichi di Coordinatore del Distretto Metalmeccanico Lecchese e di Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda speciale della Camera di Commercio di Lecco “Lariodesk”. Dal 2005 al 2007 è stato componente del Consiglio di Amministrrazione dell’ “IPI” - Istituto per la Promozione Industriale del Ministero delle Attività Produttive. E’ stato Direttore di Confartigianato Lecco per due decenni e successivamente ha svolto l’incarico di Segretario Regionale di Confartigianato Lombardia. Da Maggio 2009 è Consigliere
di UniCredit Banca. Sotto la sua direzione Confartigianato è stata fra i principali protagonisti del ripensamento e del riorientamento della rappresentanza e dei servizi delle Organizzazioni di categoria, offrendo fra l’altro un contributo essenziale alla costituzione, nel maggio 2010, di “R.ETE. Imprese Italia”. E’ testimonial, relatore ed ospite in Convegni, seminari ed iniziative sui temi del rinnovamento della rappresentanza, del progresso economico e socio-culturale, della crescita dell’imprenditorialità personale, dello sviluppo delle comunità locali e delle relazioni personali, sociali ed istituzionali.